Quando conviene utilizzare un hosting professionale e quando va bene uno low cost

Nella scelta del tipo di hosting più adatto alle esigenze del proprio sito web, ci si può sentire inizialmente confusi, anche perché, a dire la verità, al giorno d’oggi esistono diversi tipi di fornitori di servizi e non è sempre facile capire quale di che bei serverquesti meglio si adatti alle proprie necessità.

La varietà di offerte nel hosting professionale e quando va bene uno low cost.

Prima di tutto, puoi trovare info dettagliate sull’hosting soprattutto per wordpress sul sito relativo. Bisogna fare un settore potrebbe far entrare in confusione chiunque: vi sono, ad esempio, hosting del tutto gratuiti, hosting a pagamento ma comunque low cost, hosting a pagamento, hosting condivisi ed hosting dedicati, ed ancora hosting semidedicati, ognuno dei quali ha delle proprie caratteristiche e delle proprie funzionalità.

Ma non solo: tutti i tipi di provider che abbiamo menzionato sono tutti validi, ma alcuni si adattano di più ad alcune esigenze e non ad altre, e per questo motivo bisogna sempre partire dalla base e cercare di prendere in considerazione un hosting intelligentefornitore di servizi che possa rispondere realmente ai nostri bisogni.

Se abbiamo un e-commerce molto importante o comunque molto visitato, un hosting gratuito non è sicuramente la scelta migliore, come spiega anche l’articolo a riguardo: intanto per problemi di spazio (gli hosting gratuiti o low cost non offrono un elevato spazio di archiviazione), ma anche per problemi di ‘comunicazione’ (limite delle caselle di posta elettronica), e, cosa forse ancora più importante, per problemi di ‘identificazione’.

Infatti, i tipi di hosting low cost o a basso costo, o ancora di tipo gratuito, sono una sorta di servizio base che no si consiglia a gestori di siti importanti o molto seguiti, ma che può essere utile per chi è alle prime armi e non ha molte pretese.

Conoscere queste caratteristiche è quindi essenziale per fare una scelta giusta sin dall’inizio, evitando di perdere poi ulteriormente del tempo in caso di passaggi o trasferimenti.

Perciò, prima di effettuare una scelta, bisogna tenere in considerazione un fattore importante: bisogna, in sostanza, conoscere i vari tipi di hosting perché solo conoscendo vantaggi e svantaggi, ma anche le varie caratteristiche dei tipi di fornitori di servizi a disposizione dell’utente, possiamo comprendere, ad esempio, quando conviene utilizzare un po’ di attenzione ai due tipi di hosting che abbiamo menzionato.

img23Un hosting professionale è generalmente un fornitore di servizi che è particolarmente indicato a chi possiede siti professionali, come ad esempio e-commerce, perché garantisce sia una maggiore affidabilità, sia un più elevato controllo in caso di problemi. È un servizio molto più affidabile e sicuro, che garantisce alcuni punti essenziali come ad esempio la comunicazione e l’identificazione: la possibilità di personalizzare il proprio dominio non è offerta, ad esempio, negli hosting low cost, e questo è un punto fondamentale per chi vuole dare un’aria di professionalità e soprattutto di identificazione.

Da non dimenticare, poi, i vari problemi che possono sorgere, come ad esempio i server down o altri problemi di gestione del sito, che si verificano quando un hosting è low cost o gratuito. Se, insomma, vogliamo dare certezza al nostro sito web, non possiamo affidarci ad un hosting a basso costo, perché molto spesso – almeno in questo caso – a basso prezzo corrisponde bassa qualità, e non è un fattore da sottovalutare.

In definitiva, pertanto, possiamo ammettere che i servizi di hosting low cost sono indicati:

  • A chi è alle prime armi con un sito, e vuole provare ad addentrarsi nel settore prima di effettuare un eventuale passaggio ad hosting a pagamento;
  • A chi non ha grosse pretese;
  • A chi possiede un sito personale, come una sorta di blog, e non vuole effettuare un investimento iniziale.

È invece necessario e comunque indicato un hosting professionale (meglio ancora se hosting dedicato):

  • Ai gestori di siti e/o e-commerce, o comunque siti professionali ed in generale a tutti coloro che non vogliono rischiare con un servizio low cost, che non garantisce affidabilità e professionalità;
  • A coloro che hanno bisogno di una identificazione del proprio sito attraverso la personalizzazione, anche per quel che concerne il nome del dominio.