Stai pensando di rinnovare i tuoi vecchi mobili da ufficio? Stai aprendo un’attività ed è arrivata la tanto temuta scelta di arredare l’ambiente?

Scegliere i mobili da ufficio per la propria attività può essere un’operazione complessa, soprattutto se l’ambiente sarà destinato  al ricevimento di clienti e fornitori.

Scrivanie, cassettiere, mensole, armadi, sedie, poltrone e quant’altro sono elementi essenziali in un ufficio e vanno scelti con grande cura.

Questo articolo scritto con la collaborazione di  Linekit mobili da ufficio   vuole essere una guida per tutti gli imprenditori che si trovano in difficoltà e non sanno da dove iniziare per arredare il proprio ufficio, dato che sappiamo l’importanza di questo argomento abbiamo deciso di chiedere consiglio ad una delle aziende leader nel settore.

Non sai da dove iniziare?

Ora sei pronto, iniziamo!

Passo numero uno: scegli i mobili da ufficio in base alle tue esigenze

Per scegliere gli accessori è necessario capire quali sono le tue esigenze, vediamo alcuni esempi:

  1. Se hai bisogno di un arredamento moderno ma flessibile, un’ottima soluzione potrebbero essere mobili per ufficio che possano permetterti di rivedere gli spazi ogni volta che ne hai bisogno.
  2. Se hai bisogno di cambiare spesso disposizione della scrivania, perché nella tua azienda si organizzano eventi, incontri e corsi è necessario disporre la stanza in modo che ci sia abbastanza spazio, quindi invece che una scrivania classica ti consigliamo una postazione dotata di piedini che possono essere rimossi quando non ti servono e che facilitano lo spostamento.
  3. Sei ossessionato dall’ordine e tutto ciò che non è a suo posto ti fa agitare? Allora non potrai fare a meno di optare per dei mobili per ufficio dotati di ante, box che contengano tutto al loro interno, in modo tale di consentirti di organizzarti e tenere alla larga dalla tua vista tutti gli elementi che creano confusione.

Passo numero due: scegli la combinazione dei mobili per ufficio

Una combinazione di mobili da ufficio è un insieme di prodotti salva temo: non bisogna pensare molto in quanto  si sceglie la configurazione ideale e si ottiene un gran vantaggio in termini di stress risparmiato.

Ti stai chiedendo cosa intendiamo con: scegli e seleziona la combinazione? Semplice, parliamo della base di cui avere bisogno per arredare il tuo nuovo ufficio, molto probabilmente ci sarà composto da:

  • Una scrivania, meglio ancora se si tratta di una di quelle elevabili, con la possibilità di farti lavorare in piedi almeno 15 minuti per giorno;
  • Cassettiera, una soluzione comoda per poter accogliere e tenere in ordine tutti i documenti e cartelle che ti servono, senza ogni volta disperderti nel mille e più documenti sulla tua scrivania;
  • Una seduta, la sedia insieme alla scrivania è l’elemento più importante che determinerà il benessere dei tuoi dipendenti e anche il tuo!.

Passo numero tre: la scelta della scrivania

Come accennato precedentemente quando si scelgono i mobili per ufficio ci sono regole che devono essere rispettate per il nostro bene e dei tuoi lavoratori, leggi questo articolo per scoprire come dovrebbe essere una postazione di lavoro in base alle normative sulla sicurezza del lavoro.

Ricapitolando troviamo l’altezza della scrivania che deve essere di 72 cm, la profondità non deve superare gli 82cm e deve essere dotata di zone laterali per la consultazione e l’appoggio di tutti i documenti utili.

Per quanto riguarda il materiale è importante che non sia riflettente o lucido, in questo modo si evitano i fastidiosi problemi del riflesso della luce e schermo.

Spesso e volentieri il legno è il materiale più apprezzato per le scrivanie da ufficio perché risponde perfettamente alle indicazioni richieste, inoltre è il materiale più semplice da pulire.